Antifurto casa senza fili: tutte le risposte che cercavi

Hai deciso di proteggere la tua casa da qualsiasi intrusione, ma sei indeciso su quale allarme antifurto puntare, hai tanti dubbi che ti affollano la mente e non riesci a prendere la tua decisione? Qui troverai tutte le risposte relative all’allarme casa senza fili: leggi, ti aiuterà.

Quali sono i vantaggi dei sistemi d’allarme senza fili?

Prima di tutto ti voglio parlare dei reali vantaggi di un antifurto casa senza fili, poi provvederò a rispondere a tutte le domande.

I lati positivi dell’allarme casa Wi-Fi sono:

  • Installazione molto facile, tanto da poter ricorrere ai kit fai-da-te;
  • Flessibilità molto elevata in quanto si possono adattare a qualsiasi luogo e ampliare in base alle proprie esigenze. L’ampliamento è consentito in qualsiasi momento, caratteristica molto interessante visto che si può partire con un impianto allarme base e ampliare quando se ne intravede la necessità.
  • Non richiede interventi strutturali di nessun genere, quindi niente opere murarie e spese annesse. Questo permette l’uso dell’allarme casa senza fili, anche in appartamenti in affitto o luoghi dove non si possono effettuare determinati lavori.

Tra gli aspetti negativi potremmo trovare il prezzo, che molti sostengono sia più alto di un impianto allarme casa tradizionale. In effetti, al primo colpo d’occhio, potrebbe sembrare più caro, ma dobbiamo considerare che nel metodo tradizionale si devono sostenere tutte le spese per le opere murarie e d’impiantistica che, alla fine, incidono notevolmente sulla spesa finale, portando in netto vantaggio l’impianto senza fili. Dopo aver chiarito questo punto, andiamo a dissipare i vari dubbi riguardo l’argomento l’allarme per casa senza fili.

Il vicino ha l’impianto wireless: c’è pericolo di disturbo?

Agli albori di questi sistemi, poteva sorgere qualche difficoltà, ma oggi giorno i componenti dei sistemi di allarme Wi-Fi sono codificati in modo da rendere possibile l’identificazione inequivocabile di ogni singolo segnalatore. Questo permette all’allarme di riconoscere solo rivelatori e componenti controllati da una singola centralina.

Gli impianti allarme casa senza fili creano inquinamento elettromagnetico dannoso?

Non c’è assolutamente nessun rischio in questo tipo di allarme senza fili poiché la potenza di trasmissione è particolarmente bassa. Basta pensare che una telefonata di 3 minuti effettuata con lo smartphone espone ad una potenza di trasmissione superiore a quella di un anno di impianto senza fili.

Le modalità di trasmissione del sistema senza fili sono approvate dall’European Telecomunications Standards Institute (ETSI), quindi rientrano in parametri di tutta sicurezza. Inoltre bisogna considerare che la trasmissione radio è discontinua poiché i sensori inviano dati solo nel momento in cui rilevano l’allarme e lo fanno in tempi estremamente brevi e a bassa potenza.

Dove si possono montare i sistemi allarme senza fili?

Sono adatti a qualsiasi ambiente, proprio grazie alla mancanza di fili: interno, esterno, appartamenti, immobili indipendenti, magazzini, negozi, uffici. Inoltre possono essere installati in tutto l’immobile o solo in parte di esso e possono essere combinati anche con l’impianto di videosorveglianza. Inoltre, se si cambia abitazione o negozio, l’impianto si può smontare e rimontare con assoluta semplicità in un altro luogo.

Se finisco le batterie cosa succede?

L’allarme senza fili, viene alimentato da batterie al litio che, effettivamente, si possono esaurire. Questo, però, non è un problema perché l’impianto segnala che le batterie stanno diminuendo la loro potenza molto tempo prima che si esauriscano completamente, garantendo tutto il tempo necessario per sostituirle.

Un sistema d’allarme wireless può essere manomesso o disattivato?

La risposta dipende dal sistema che scegli. Se opti per un sistema a tripla frequenza, ad esempio, sarai in una botte di ferro perché diventa impossibile manometterlo o disattivarlo. Anzi, nel caso in cui qualcuno tenti una forzatura, la centrale invierà subito comunicazione al proprietario o a eventuale servizio di vigilanza a cui la centrale è collegata. Per capirci meglio paragoniamo la centrale ad un professore e gli organi a lei collegati (sirene, telecomandi, sensori, ecc.) agli alunni. Tutti parlano tra di loro ma con un linguaggio indecifrabile da chiunque cerchi di introdursi nel discorso.

La sicurezza, inoltre, viene garantita da una serie di sistemi che impediscono qualsiasi manomissione. Questi sistemi si chiamano antijamming e permettono la comunicazione su più frequenze, in modo da non poter essere individuati e disattivati o manomessi.

Ho degli animali domestici:  posso installare in impianto allarme wireless?

Alcuni produttori hanno valutato accuratamente la presenza di animali domestici e a questo scopo hanno progettato specifici componenti “pet friendly” che permettono l’utilizzo dell’antifurto senza fili anche il loro presenza.

Che cosa serve per far funzionare un impianto antintrusione wireless?

L’unica cosa che serve per far funzionare l’antifurto senza fili è il Wi-Fi. Alcuni sistemi sono dotati di sim che permette la comunicazione. Altra nota a favore degli allarmi wireless è la gestione tramite app. Con il proprio device, infatti, è possibile monitorare l’impianto di allarme: attivazione, disattivazione, batterie in esaurimento, tentativi di intrusione o manomissione, collegamento con eventuali impianti di videosorveglianza per controllo in tempo reale.

L’antifurto senza fili per casa cosa può fare?

Ovviamente avvisa in caso  ci sia un tentativo di effrazione, ma tra i vari sensori  che si possono collegare alla centralina ci sono anche i rilevatori di gas e quelli di fumo. Il funzionamento è sempre lo stesso: in caso venga rilevata un’anomalia, la centralina provvede subito a comunicare con il proprietario o eventuali servizi di sorveglianza.

A chi rivolgersi per l’antifurto casa?

La sicurezza parte proprio da qui: a chi rivolgersi? Spesso, con l’illusione di risparmiare qualche spicciolo, ci si rivolge a persone che appaiono dal nulla e, in quel momento, ci si mette già nelle mani di malintenzionati. Se  va bene, si limiteranno a truffarti con l’antifurto, diversamente te li ritroverai in casa mentre si appropriano dei tuoi oggetti.

Quindi, indipendentemente dalla scelta che pensi di effettuare, rivolgiti a professionisti del settore che garantiscono affidabilità, professionalità, sicurezza e assistenza. Tutte caratteristiche che tuteleranno la tua sicurezza. Questo personale, infatti,  sarà in grado di darti tutti i consigli necessari all’installazione di un buon impianto che tuteli la tua incolumità, quella dei tuoi cari e dei tuoi averi.