Come scegliere il carrello officina

Il carrello portautensili, altrimenti chiamato carrello officina, è indispensabile per tutti coloro che hanno un garage e che si occupano periodicamente della propria macchina, per un motivo o per l’altro. Se siamo appassionati di automobili non possiamo averlo, perché è un modo di tenere in ordine e sotto controllo tutti gli strumenti che utilizziamo per la nostra auto, magari dividendoli anche per utilità o per altre cose. Ma come si fa a scegliere il carrello portautensili? Bisogna tenere in considerazione dei criteri di qualunque tipo?

Quando andiamo a scegliere il carrello officina, dobbiamo in primo luogo stabilire il materiale dal quale sarà composto. E’ sempre meglio scegliere un materiale molto resistente, in quanto spesso è necessario anche conservare prodotti pesanti come trapani o altre cose; scegliere un carrello economico va bene, ovviamente, se non abbiamo possibilità di spendere di più, ma sarà necessario occuparcene come se fosse più fragile e magari evitare di porre ai ripiani alti degli utensili molto pesanti. Il materiale resistente è la prima cosa a cui dobbiamo far caso, quindi magari scegliamo modelli con meno comfort o meno caratteristiche, ma che riescano a compensare con un buon materiale.

Particolare attenzione anche alla scelta del tipo di carrello officina, perché ne esistono alcuni dotati di mensole e di ripiani che quindi lasciano esposti tutti gli utensili che appoggeremo, cosa utile per non dover andare a cercare gli oggetti ma trovarseli già disposti di fronte, e ne esistono invece altri dotati di cassetti chiudibili. Questo dipende da una personale scelta di design e allo stesso tempo riguarda, in un certo senso, quello che pensiamo di fare con gli oggetti: se ‘esporli’ o se, essendo nostri, vogliamo tenerli più nascosti.

Tutti i carrelli portautensili devono essere dotati di ruote, perché la prima cosa a cui si pensa quando si va ad acquistare un prodotto come questo è che dev’essere maneggevole e facile da gestire, anche se abbiamo bisogno con urgenza di andare a recuperare determinati prodotti. E’ altrettanto vero che sono presenti altri fissi e stabiliti, dunque non dotati di ruote, ma non possono essere considerati carrelli officina specifici e legati alle automobili, né sono consigliati se l’uso che vogliamo farne è proprio legato agli attrezzi e se vogliamo ‘manomettere’ spesso la nostra auto.

Un altro problema che chi deve acquistare tale prodotto si pone molto di frequente, è quello dei prezzi: quanto si deve essere disposti a spendere per un carrello portautensili? Ce ne sono alcuni addirittura a 50 euro, molto economici, ed altri che possono superare anche gli 800, grazie a tutte le caratteristiche, come per esempio i ripiani e i divisori. Valutiamo quelle che sono le nostre esigenze e decidiamo quindi quale carrello si adatta maggiormente a noi.