L’estrazione dei diamanti

Tecnicamente i diamanti non sono altro che una delle molteplici forme nelle quali si presenta il carbonio. Nel caso specifico la sua composizione atomica viene ad assumere la forma geometrica dell’ottaedro. I diamanti si sono formati moltissimi milioni di anni fa, circa 2,5 milioni, nel mantello della Terra.

Successivamente attraverso le eruzioni vulcaniche sono affiorati in superficie per mezzo della kimberlite. Attraverso l’erosione della kimberlite e al suo sgretolamento essi si sono “liberati”. Oggi noi li possiamo trovare in varie dimensioni, molteplici colori e diverse purezze.

Il nome nasce da due parole greche: adamas, che significa indomabile e diaphanes che significa trasparente. Plinio il Vecchio nel I secolo d.C li menziona nella sua “Naturalis Historia”, considerandoli come la più preziosa e dura pietra. L’estrazione dei diamanti avviene principalmente in due maniere.

La prima che li vede ancora rinchiusi nella kimberlite, per cui la loro estrazione avviene attraverso la frantumazione della stessa. La seconda può avvenire quando si recuperano nei terreni alluvionali e a alle volte anche nei fiumi, nella ghiaia o nella sabbia. Si trova nella fredda e gelida Siberia il più grande giacimento di diamanti, gelosamente coccolato e protetto.

Infatti quelli che si trovano in questa inospitale parte del mondo risultano essere due volte più duri rispetto a quelli finora noti. Oltre ad essere il più grande giacimento attualmente scoperto, l’aspetto interessante che la provenienza di queste preziose non è il sottosuolo, come normalmente avviene, ma è il risultato dell’impatto di un grande asteroide caduto sulla Terra circa 35 milioni di anni fa.

Sotto il cratere Popigai, formatosi appunto per l’impatto del meteorite sulla terra e che ha un diametro di 100 chilometri, si conserverebbero qualcosa come vari trilioni di carati di diamanti, corrispondenti a centinaia di migliaia di tonnellate di preziosi minerali. Per comprendere ancora meglio tale quantità si deve pensare che essa è superiore almeno dieci volte a quella di quelli finora scoperti.

Visitando il sito www.idclondon.net potete consultare una guida utile per capire cosa significa fare investimenti sicuri in diamanti, il valore che il mercato attribuisce a queste pietre preziose e consigli su come investire oggi.